Modello GFR-3

Elettrodo di rilevazione

Per la rilevazione della fiamma pilota

Documenti selezionati
Contatto rete di vendita Domande? Cerca il contatto più vicino a te.

Applicazioni

  • Fornaci grezze
  • Fornaci per cracking catalitico fluido
  • Forni per idrotrattamento
  • Forni per idrocracking

Caratteristiche distintive

  • Progettati per i rigori dei forni di preriscaldamento superiori (482 °C / 900 °F)
  • Esecuzione e materiali significativamente più robusti per la massima affidabilità
  • Esecuzione migliorata della puntale per facilitare la sostituzione del puntale in Kanthal
  • Semplice manutenzione

Description

Il GFR-3 rappresenta la più recente generazione di elettrodi per la rilevazione della fiamma pilota. Lo strumento consente di rilevare la presenza effettiva della fiamma. Consente all’operatore di essere sicuro che la fiamma pilota sia accesa prima del caricamento di carburante al bruciatore. Gli elettrodi sono progettati per semplificare i sistemi di rilevamento della fiamma pilota creando uno strumento in un unico pezzo che consente un accesso relativamente semplice durante la sostituzione del puntale in Kanthal.

Questo tipo di esecuzione consente una indicazione discreta della fiamma pilota e consente di eliminare l’indicazione non discreta tipica degli scanner ottici. Lo strumento è adatto per i bruciatori Callidus, John Zink e Zeeco ed rappresenta lo standard per la maggior parte delle raffinerie come parte dei programmi per il funzionamento sicuro dei forni.

Elettrodo di rilevazione per fiamma pilota, modello GFR-3

Elettrodo di rilevazione per fiamma pilota, modello GFR-3

  • Elettrodo di rilevazione per fiamma pilota, modello GFR-3
Wish list - Documenti (0)

Al momento non sono presenti documenti nella tua lista Wish List. Puoi aggiungerli dall'area download selezionando il simbolo della bandiera della lingua desiderata e cliccando sull'opzione Wish list.

Hai raggiunto il numero massimo di 20 caratteri

Per ricevere il link che ti permette di scaricare i tuoi documenti preferiti, inserisci qui il tuo indirizzo email:

L’indirizzo e-mail non è valido.